Savona-Acciaierie-Terni

FESTIVAL LINGUAGGI URBANI

Linguaggi urbani, al plurale: la rappresentazione del paesaggio urbano (la città nel suo insieme o una strada, un quartiere, una bottega) richiede sguardi diversi. Bisogna coniugare nel cammino memorie e tecnologie, esplorando segni e indizi, evidenziando criticità, contribuendo a un nuovo modo di riconoscere lo spazio intorno e definire un’identità contemporanea.

FLU  si propone di esaminare le trasformazioni urbane e raccontarle agli spettatori attraverso la parola, l’itinerario, la fotografia, il video, la musica, l’installazione… In un’ottica di accessibilità, ascolto, cultura di rete, basso impatto ambientale, alto impatto culturale.

La prima edizione, intitolata Ex Machina, si è svolta nel maggio 2017 a Savona: la vicenda industriale della città e del suo entroterra, l’iconografia delle fabbriche, le architetture aeree dei vagonetti del carbone, il porto.

A Settembre FLU ha ospitato il festival “Zone Portuaires – Genova” con l’evento ZONA PORTO. Tre tappe di esplorazione nel porto di Savona.

 

FLU è stato immaginato e realizzato dall’Associazione WIDE, coworking e laboratorio di idee.

L’associazione si è costituita a Savona nel 2015 ed opera negli spazi del CESAVO – Centro servizi di Savona per il volontariato.

Il suo obiettivo è valorizzare e facilitare le risorse presenti sul territorio – luoghi, saperi, passioni, professionalità – attraverso la creazione di un ambiente sia fisico che virtuale, offerto a una comunità creativa, che vuole esprimersi collaborando insieme, nella logica del coworking e della condivisione.

logo-WIDE-APS